Noduli della tiroide: Quando dovresti iniziare a preoccuparti

Pubblicato 1 dicembre 2020


Una delle pratiche più comuni che ogni persona, uomo o donna, dovrebbe impiegare nel suo regime sanitario preventivo è la pratica di eseguire un autocontrollo. Per le donne, questo può immediatamente farvi pensare al vostro esame mensile del seno alla ricerca di grumi. Per gli uomini, questo può ricordarvi quella conversazione imbarazzante con il vostro medico all'inizio dell'adolescenza, quando vi ha spiegato come esaminare i vostri testicoli alla ricerca di anomalie. Tuttavia, potrebbe non venirvi in mente che potreste aver bisogno di controllare altre parti del vostro corpo, incluso il collo.

Quando si tratta di problemi alla tiroide, i grumi che si formano sulla parte anteriore o sui lati del collo possono essere un indicatore di un problema in via di sviluppo. Anche se antiestetici, la maggior parte dei noduli del collo sono in genere benigni e forniscono anche indicazioni sul tipo di cura di cui hai bisogno. Naturalmente, quando scopri un nodulo al collo, vai assolutamente dal tuo medico per farlo esaminare per una diagnosi più concreta.

Cosa sono i noduli tiroidei?

Quindi, se avete trovato dei grumi, dove potrebbero essere? I grumi che senti sopra lo sterno sul collo sono spesso invisibili e possono essere solo sentiti. Come si sentirebbero? Pensa a come si sente il gonfiore nel tuo corpo, ma poi aumenta la tensione e la densità. Se li trovi attraverso un esame fisico, il tuo medico può confermare la loro esistenza attraverso procedure comuni come un'ecografia o una TAC.

Non è raro che qualcuno non sappia che i noduli tiroidei sono qualcosa che ha. Questi sono spesso scoperti durante diversi esami eseguiti da professioni mediche.

Dobbiamo notare che questi grumi a volte diventano abbastanza grandi al punto da essere visibilmente visibili. Sono anche più comuni nelle persone di sessant'anni o più.

Quindi, per tornare alla domanda iniziale: cosa sono? Questi grumi, nella maggior parte dei casi, si chiamano noduli tiroidei. Pronto per una buona notizia?

Normalmente non sono niente di cui preoccuparsi. Ma scommetto che vi state già chiedendo se possono potenzialmente causare qualche problema. 1

Problemi legati ai noduli tiroidei

A volte, ma molto raramente, i noduli tiroidei possono secernere ormoni extra conosciuti come tiroxina che possono portare a battiti cardiaci irregolari, perdita di peso e altri problemi. Tuttavia, i noduli tiroidei normalmente non causano sintomi fisici.

Purtroppo, questi noduli non sono sempre benigni. Alcuni possono essere cancerosi - e i dati sembrano riferirlo soprattutto alla dimensione di quelli più grandi. Ecco perché devi assolutamente parlare con un medico se credi di avere un problema con la tiroide o senti (o vedi) dei noduli sul collo. C'è una tranquillità nel sapere con certezza che hai dei noduli benigni - e solo un medico professionista può dartela. 2

Cosa può fare il tuo medico per diagnosticare i noduli tiroidei?

Una volta che un nodulo è stato identificato, uno dei passi successivi è parlare con il tuo medico per sapere se la tua tiroide è sana e funziona correttamente.

Una tiroide sana può sviluppare questi noduli benigni. A volte vanno via da soli.

Tuttavia, purtroppo, dobbiamo ripetere che il medico deve valutare se sono cancerose o meno. Sappiamo che il test medico produce nervosismo e ansia, ma è anche il modo più rapido per valutare e applicare il trattamento corretto.

Quindi quali sono gli strumenti principali per eseguire queste valutazioni? In genere, i medici scelgono tra gli ultrasuoni o una biopsia in cui rimuovono parte del tessuto per il campione, se non entrambi.

L'ecografia diagnostica fornisce un'immagine della tiroide. È una delle migliori risorse per determinare se il nodulo è pieno di liquido o è completamente solido.

I noduli cancerosi possono essere individuati attraverso un'ecografia, ma l'unico modo definitivo per identificare un nodulo canceroso è una biopsia.

Una biopsia con ago sottile può sembrare dolorosa, ma normalmente non richiede nemmeno un anestetico locale. Implica l'utilizzo di un ago per rimuovere il tessuto da analizzare. L'esecuzione di questa biopsia ad ago fine aiuta a confermare se il nodulo tiroideo è benigno o meno. 3

Cosa può fare il tuo medico per i noduli alla tiroide?

Una volta fatto l'esame, il medico sarà in grado di fornire i passi successivi adeguati a seconda che i noduli siano benigni o cancerosi.

La scoperta o la diagnosi di un nodulo tiroideo non è motivo di panico.

Valutare i bisogni della tiroide affrontando adeguatamente i bisogni del corpo permetterà di ottenere un comfort e una pace della mente e del corpo.


Messaggi correlati


I commenti sono stati chiusi per questo post.